Indetto un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento di complessive 159 unità di personale da inquadrare nell’area funzionale terza – fascia retributiva F1 – da destinare agli uffici centrali e periferici della Giustizia amministrativa, della Corte dei conti e dell’Avvocatura dello Stato.

I posti a concorso sono ripartiti come segue:

  • 88 posti presso la Giustizia amministrativa come Funzionario amministrativo;
  • 54 posti presso la Corte dei Conti come   Collaboratore amministrativo;
  • 17 posti presso l’Avvocatura dello Stato come Funzionario legale .

Fra i requisiti  d’accesso segnaliamo

  • titolo di studio tra i seguenti: – laurea di 1° livello secondo la classificazione di cui al d.m. n. 270 del 2004: L – 14 Scienze dei servizi giuridici; L – 16 Scienze politiche; L – 18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L – 33 Scienze economiche; L – 36 Scienze dell’Amministrazione; – laurea magistrale di cui al d.m. n. 270 del 2004: LMG /01 Giurisprudenza; LM – 56 Scienze dell’economia; LM – 77 Scienze economico – aziendali; LM – 63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM – 52 Relazioni internazionali; LM – 62 Scienze della politica; – diploma di laurea del vecchio ordinamento o laurea specialistica equiparati alle suindicate classi di laurea magistrale

Per partecipare al concorso i candidati dovranno presentare la domanda di ammissione, esclusivamente per via telematica collegandosi a  questa pagina  e cliccando sul link relativo al bando d’interesse.

​La scadenza per l’invio delle candidature è  il   2 settembre 2019
Il bando integrale è disponibile sul sito della Corte dei Conti