Sono ben 176 i team ammessi all’edizione 2018-2019 del percorso didattico A Scuola di OpenCoesione che prenderà il via ufficialmente il prossimo 8 novembre.

A conclusione del processo di selezione, secondo il quale sono state accolte le domande pervenute da scuole idonee in base alla dotazione tecnologica minima indicata dal Miur, tra le scuole superiori che si sono candidate al progetto risultano complessivamente ammessi 176 team (classi o gruppi di classi) corrispondenti a 155 istituzioni scolastiche, di cui 64 nel Centro-Nord e 112 nel Mezzogiorno.

La Calabria si presenta ai nastri di partenza di ASOC1819 con 26 team (uno ammesso con riserva) e un’eredità importante da valorizzare, considerati i risultati lusinghieri ottenuti nella passata edizione grazie al posizionamento di ben 3 team nella top ten dei migliori progetti realizzati su scala nazionale. La Regione Calabria, in virtù di uno specifico Accordo di Collaborazione con l’Agenzia per la Coesione Territoriale volto ad ampliare l’adesione, sarà tra i principali partner dell’iniziativa che fa capo al Dipartimento programmazione e rientra tra le attività di attuazione della Strategia di comunicazione del POR Calabria 2014/2020.

Una collaborazione che si rafforza attraverso il potenziamento delle attività di supporto dei team, in affiancamento ai centri di informazione Europe Direct e gli Amici di ASOC, e con il coinvolgimento attivo dell’Ufficio Scolastico Regionale con il quale è stato sottoscritto un apposito protocollo d’intesa.

“Sono particolarmente lieto per l’avvio di una nuova avventura per centinaia di studenti calabresi che saranno coinvolti anche quest’anno – ha dichiarato il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio – nel percorso di didattica interdisciplinare finalizzato a promuovere principi di cittadinanza attiva e consapevole.

Il ruolo da protagonista che la Calabria ha saputo ritagliarsi nella passata edizione, proponendo progetti di elevata qualità, dimostra come sia radicato il grado di consapevolezza rispetto a tali tematiche e forte il senso di partecipazione civica tra i giovani studenti calabresi, coadiuvati da dirigenti e da referenti delle rispettive istituzioni scolastiche altrettanto motivati. Un segnale di grande speranza per la nostra terra sul quale deve convergere il più ampio impegno delle istituzioni per massimizzare relazioni e scambi ed accompagnare la futura classe dirigente del nostro paese in un processo di responsabilizzazione che è la vera sfida da vincere se vogliamo che la Calabria sia realmente competitiva”.

“Abbiamo voluto essere presenti in prima linea anche nella realizzazione della sesta edizione di ASOC – ha affermato l’assessore regionale alla Cultura Maria Francesca Corigliano – mettendo a patrimonio risorse e strumenti della nostra amministrazione, perché fortemente convinti della portata didattica e formativa delle attività di monitoraggio civico sul nostro territorio che hanno l’obiettivo di verificare l’efficacia delle politiche di coesione e degli investimenti pubblici.

Quella che intendiamo realizzare è una occasione di crescita collettiva che si fonda su partecipazione civica e controllo sociale, due leve fondamentali per lo sviluppo sostenibile della Calabria”.Tra le numerose novità che caratterizzano la sesta stagione del progetto anche le adesioni di nuovi Amici di ASOC con l’obiettivo di continuare a coinvolgere i soggetti già attivi sui territori nei settori specifici di intervento delle politiche di coesione o su temi trasversali, come la trasparenza, la legalità e il riutilizzo di dati aperti. Prosegue, inoltre, la collaborazione con i centri di informazione Europe Direct e i Centri di Documentazione Europea aderenti a ASOC.

L’avvio del percorso didattico è programmato, dunque, per il prossimo 8 novembre 2018 con i webinar rivolti ai docenti delle scuole partecipanti, agli EDIC, agli Amici di ASOC e agli esperti territoriali ISTAT che saranno contattati direttamente per ulteriori dettagli organizzativi. Nella pagina dedicata ad #ASOC1819, e correlata a questa news attraverso il link sottostante, sono consultabili gli elenchi completi delle scuole ammesse e tutte le indicazioni operative sulla articolazione della didattica della sesta edizione di A Scuola di OpenCoesione.