Il Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pubblicato oggi, sul sito , sei bandi per la selezione complessivamente di 3.552 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lazio, Sardegna e Sicilia.

I bandi si riferiscono a 410 progetti finanziati con la riprogrammazione di fondi europei destinati al Programma Operativo Nazionale “Iniziativa occupazione giovani” – PON IOG, che si inserisce nelle strategie di contrasto alla disoccupazione giovanile tracciate a livello europeo. Grazie al lavoro sinergico tra il Dipartimento, il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, l’ANPAL – Agenzia nazionale politiche attive del lavoro e le sei Regioni interessate è stato, infatti, possibile recuperare circa 22 milioni di euro da destinare al Servizio civile e le risorse disponibili hanno consentito di finanziare tutti i progetti valutati idonei.

Possono partecipare ai bandi di selezione giovani di età compresa tra 18 e 28 anni, non occupati e non inseriti in percorsi di istruzione e formazione (i cosiddetti NEET), così come dettagliatamente descritto alla voce “requisiti e condizioni di ammissione” contenuta nei bandi.

Ciascun giovane ha la possibilità di presentare una sola domanda di partecipazione e per un unico progetto di servizio civile da scegliere tra quelli inseriti nei bandi. Può presentare domanda anche chi ha già svolto il servizio civile, chi ha partecipato al progetto sperimentale europeo IVO4ALL o chi è stato impegnato nei Corpi civili di pace. La durata del servizio è di dodici mesi.

Le domande, redatte secondo le indicazioni contenute nei bandi, devono essere indirizzate direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto e devono pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 20 luglio 2018. La selezione dei candidati è a cura di ciascun ente che realizza il progetto e che pubblicherà sulla home page del proprio sito tutte le informazioni necessarie.