Si è svolto oggi l’Esecutivo della CISL della provincia di Cosenza che ha dato il via sul territorio provinciale alla campagna di raccolta firme per la legge di iniziativa popolare sulla partecipazione dei lavoratori alla gestione delle aziende promossa dalla CISL.

Nella relazione introduttiva il Segretario Generale Giuseppe Lavia ha esaminato i temi di maggiore attualità.

Sul tema del PNRR, non possiamo perdere tempo a nessun livello. Il rapporto della Banca d’Italia evidenzia il volume delle risorse PNRR e PNC attratte a livello regionale, pari a circa 5 miliardi, con i Comuni che sono soggetti attuatori per oltre il 30% di queste risorse.

Risorse importanti, circa 1,5 miliardi per la provincia di Cosenza, che vanno messe a terra.

Al fianco della battaglia delle Istituzioni, del Sindaco e dei cittadini di Longobucco per chiedere che venga ricostruito il viadotto crollato sulla Sila Mare e completata l’intera opera, attraverso l’assegnazione delle risorse mancanti, per togliere quel territorio dall’isolamento in tempi brevi.

Per l’Ospedale della Sibaritide chiediamo che vengano individuate le risorse necessarie a completare l’opera. Nel frattempo riteniamo che il cantiere non possa e debba fermarsi e che i lavori non rientranti nella perizia di variante debbano procedere.

Ferma condanna degli atti incendiari subiti dalla Webuild, azienda impegnata nella realizzazione del terzo macro lotto della S.S.106. Si avverte una cappa della criminalità organizzata nell’intera Sibaritide. Servono più controlli e serve una reazione delle forze sane del territorio.

Sulla vertenza AMACO, occorre trovare soluzioni che assicurino la continuità occupazionale ed il rilancio dei servizi di TPL, in una ottica di integrazione territoriale.

Sulla città unica dell’area urbana di Cosenza, crediamo che sia una scelta utile e che i cittadini che devono essere chiamati ad esprimersi con un referendum vincolante, siano già cittadini di un’unica grande realtà.

I lavori sono stati conclusi dal Segretario Regionale CISL Calabria Tonino Russo che ha sottolineato l’importanza della proposta di legge sulla partecipazione dei lavoratori alla gestione delle aziende promossa dalla CISL, per dare attuazione all’Articolo 46 della Costituzione. Necessario, inoltre, dare una accelerazione al confronto con la Regione Calabria, trovando soluzioni condivise e concertate su precariato, investimenti, riforme. Sulla sanità serva una vera riorganizzazione per superare le criticità persistenti e gravi sui Livelli Essenziali di Assistenza.

image_pdfDownload pdfimage_printStampa articolo