Centro San Vitaliano

Una delegazione di Confindustria Catanzaro composta dal presidente Aldo Ferrara, dalla vicepresidente del gruppo giovani Antonia Abramo e dal presidente Ance Catanzaro Luigi Alfieri si è recata, nei giorni scorsi, presso la clinica San Vitaliano, a Catanzaro.

La clinica del gruppo Citrigno, diretta da Alfredo Citrigno, è da annoverare certamente tra le migliori strutture sanitario-assistenziali in Calabria, l’unico Centro nel Meridione specializzato per l’assistenza ai pazienti affetti da SLA e da malattie neuro muscolari.

Un centro in cui, accanto alle cure sanitarie, si organizzano momenti di socializzazione tra degenti e familiari e giornate di approfondimento come l’ormai consueto Premio Agapanto, promosso in collaborazione con Aisla.

«La visita al centro clinico San Vitaliano è stata l’occasione per conoscere dal vivo non solo una realtà imprenditoriale di qualità, ma soprattutto quanto la componente umana si trasformi in valore aggiunto per l’impresa e la faccia diventare a sua volta un valore aggiunto per il territorio – ha spiegato Aldo Ferrara -. L’utilità sociale che la clinica raggiunge attraverso l’hospice e la cura delle malattie neurodegenerative è parte integrante, anzi fondante di questo tipo di impresa. Che come tale è certamente chiamata a remunerare l’attività dei singoli, ma lo fa fornendo un servizio socio-sanitario capace di dare dignità al malato».