Secondo appuntamento organizzato nell’ambito del Corso di formazione manageriale promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Catanzaro, guidato dalla presidente Antonia Abramo. “La Pianificazione Strategica: strumenti concreti per definire, comunicare, monitorare il piano strategico aziendale. Obiettivi a medio e lungo termine, azioni e risultati”, questo il titolo dell’evento durante il quale è stato affrontato un tema centrale per chi fa quotidianamente impresa.

La tematica scelta dal Gruppo Giovani risulta particolarmente attuale e merita un’attenta riflessione da parte di imprenditori e manager. Antonio Sgueglia, docente dei moduli formativi, ha sostenuto che le grandi aziende di consulenza strategica sono chiamate, mai come in questo momento storico, a supportare le imprese, di qualsiasi dimensione e settore di mercato, nel rivedere e ridefinire la propria strategia in quanto si rileva, in una fase di cambiamenti vorticosi, la difficoltà nell’andare oltre l’orizzonte di breve termine e a progettare l’azienda del futuro. L’imprenditore è infatti vessato tra contingenza quotidiana ed inseguimento di trend di mercato, spesso di difficile decifrazione in termini prospettici. I vecchi piani decennali oggi non vanno più oltre i 5 anni, orizzonte temporale già molto ampio, considerando la velocità con la quale il cambiamento si insinua nelle vite aziendali, professionali, familiari e personali.

Il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Catanzaro, Antonia Abramo, ha dichiarato: “Formazione. Formazione. Formazione. Aula, libri, quotidiani, viaggi, conoscenza, confronto, associazionismo costruttivo. Senza mai fermarsi. Un imprenditore o un manager che non si forma costantemente su come gestire al meglio la propria impresa e su come affrontare il mercato è come un qualsiasi tecnico delle nostre aziende che non viene formato sulle ultime tecnologie: resta inevitabilmente fuoriAnche in ambito pubblico – ha sottolineato Abramo–  i nostri amministratori, a tutti i livelli, hanno bisogno di ragionare per piani, obiettivi, risultati, adottando una vision che solo manager illuminati, ma soprattutto competenti, possono trasferire a tutti i portatori di interesse, nell’ottica di un unico grande progetto imprenditoriale il cui obiettivo è il miglioramento della collettività.

“In linea con il programma del nostro presidente – ha affermato Giuseppe Minieri, vicepresidente del Gruppo Giovani – stiamo riservando molta importanza alla formazione dei manager e degli imprenditori del futuro, focalizzando la nostra attenzione sugli aspetti programmatici e strategici a livello aziendale. Giornate di formazione intense come queste sono positive e motivanti per tuttiCondividere le esperienze e le problematiche delle diverse realtà aziendali insieme ad altri imprenditori del territorio e confrontarle con un docente qualificato come Antonio Sgueglia – ha dichiarato Minieri – è stata una grande occasione di crescita professionale e personale. Bisogna guardare alle nostre aziende come realtà in continuo cambiamento, con la necessità di anticipare gli scenari futuri e pensare con uno scopo strategico: oltre il presenteRitengo che il corso relativo alla pianificazione strategica sia stato di notevole importanza su più livelli, poiché non solo consente una programmazione personale più efficiente ma anche una più efficiente programmazione aziendale attraverso una procedura step by step. Inoltre la condivisione di vision e mission aziendali consentono una maggiore coesione tra i membri del team che, conoscendo e condividendo gli stessi valori, operano per il raggiungimento di un risultato comune”.

Il percorso di formazione manageriale ha avuto inizio con i saluti del Presidente di Confindustria Catanzaro, Aldo Ferrara, il quale, nel congratularsi con il Gruppo Giovani Imprenditori, ha sottolineato la valenza strategica della formazione e la particolare importanza dei temi affrontati.

Una scelta lungimirante – ha dichiarato Aldo Ferrara – per l’ accrescimento delle competenze dei nostri giovani che dovranno essere protagonisti dei cambiamenti e bravi a fronteggiare le sfide del futuro con determinazione ma con la sicurezza di un bagaglio professionale ricco e costruito nel tempo. La formazione – ha concluso Ferrara – è uno degli asset centrali del mio programma e sono contento che la presidente Abramo abbia con tempestività pianificato una iniziativa di tale qualità“.

Il prossimo ed ultimo modulo del Corso di formazione manageriale si svolgerà nelle giornate di giovedì 11 e venerdì 12 luglio sul tema “Costruire un modello di business finalizzato alla creazione di valore: il metodo Canvas”.