Corona Virus: -20% prenotazioni per l’estate negli agriturismi calabresi

Previsti eventi nel fine settimana nei mercati coperti di Campagna Amica a Cosenza, Catanzaro Lido e Reggio Calabria.

“La Calabria fino a questo momento, incrociando le dita,  è regione immune dal Corona Virus ma – dichiara Adriana Tamburi Presidente Regionale di Terranostra-Campagna Amica – nonostante questo per gli agriturismi stiamo avendo un calo di prenotazioni per il periodo estivo, soprattutto da parte dei turisti stranieri,  che si aggira intorno ad un -20% anche se,  – precisa – rimane una opzione da esercitare fino a due settimane prima  secondo l’evolversi della situazione. Per Pasqua,  – continua – si registra una sostanziale stasi delle richieste, e le prenotazioni per adesso risultano quasi azzerate. In questi fine settimana – prosegue Tamburi –  le prenotazioni riguardano solo turisti del sud, poiché dal nord ci sono disdette in particolare da professionisti, agenti di commercio,  che vengono in Calabria per svolgere le loro attività e scelgono come luogo di soggiorno gli agriturismi.

Anche il turismo interno in qualche modo è in calo poiché le persone preferiscono muoversi poco. Insomma a  causa proprio dei timori e della situazione di incertezza legata al coronavirus.  gli effetti si stanno facendo sentire anche su questo settore che in questi anni ha registrato nella nostra regione  una costante crescita nel numero di presenze, di agriturismi e anche qualitativa.

Il punto di forza degli agriturismi  – sostiene la Presidente di Terranostra Calabria – è rappresentato dall’essere  strutture familiari  lontano dagli affollamenti, in campagna, con un numero contenuto di posti letto e a tavola, sono forse il luogo più sicuro per difendersi dal contagio. L’associazione agrituristica Terranostra ha avviato una campagna per far conoscere le bellezze enogastronomiche dei territori lungo tutta la Penisola ma è anche importante individuare da parte delle Istituzioni misure di sostegno alle attività più duramente colpite attraverso sgravi fiscali e contributivi con il rinvio di pagamenti, compensazioni previdenziali delle giornate di lavoro perse e – chiede Coldiretti – anche l’attivazione degli ammortizzatori sociali per i lavoratori. “Ma  – afferma Franco Aceto presidente di Coldiretti Calabria – a testimonianza della resilienza degli agricoltori abbiamo lanciato a livello nazionale  #lacampagnanonsiferma e come misura di contrasto all’allarmismo  e al panico in questo fine settimana incentiveremo le attività in particolare nei nostri mercati coperti di Campagna Amica di Cosenza, Catanzaro Lido e Reggio Calabria  dove sono previsti vari eventi tra cui spiccano degustazioni guidate, laboratori  e uno spettacolare Show coking al mercato coperto di Cosenza , con i nostri cuochi contadini .