Il disastroso stato di manutenzione delle strade della costa vibonese, invase da erbacce e da cumuli di immondizia, è il peggiore biglietto da visita con cui presentare il nostro territorio ai tanti turisti che scelgono per le vacanze le meravigliose località sul Tirreno.

Sporcizia e degrado, ma anche la scarsa sicurezza della viabilità, rischiano di rovinare l’esperienza dei visitatori, che oggi non si accontentano più di mare, sole e paesaggi, ma giudicano la capacità complessiva di accoglienza di un territorio e scelgono di conseguenza tra tantissime alternative”.

E’ quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia on. Wanda Ferro, che prosegue: “La provincia vibonese, che vanta un patrimonio unico di bellezze naturali, ricchezze culturali ed eccellenze enogastronomiche,  non può perdere la sfida della crescita turistica a causa delle disastrose carenze nella manutenzione ordinaria. Come avevo già chiesto in una interrogazione, servono risorse straordinarie da destinare alle Province, soprattutto a quelle con maggiori difficoltà economiche, per la cura del territorio.

Nella totale indifferenza dei tanti parlamentari calabresi di maggioranza, ritengo che dai banchi dell’opposizione debba essere avanzata al governo in maniera unitaria una richiesta di attenzione per le sorti di un territorio che, se adeguatamente supportato, ha tutte le carte in regola per trainare lo sviluppo turistico dell’intera regione.

Auspico che nella prossima legge finanziaria – ed è un appello che rivolgo anche al presidente della Commissione Bilancio Borghi – venga inserita una apposita posta di bilancio da destinare agli enti intermedi. Siamo riusciti alla Camera a vincere la battaglia per lo sblocco del turn-over in sanità, credo che il Vibonese meriti altrettanta determinazione e coesione”.