Inaugurazione Valentia in Festa 2020 Digital Edition

Nella serata di ieri si è svolta tramite la pagina Facebook e YouTube dell’Associazione Valentia la terza edizione di “Valentia in Festa”, importante kermesse culturale organizzata con cadenza annuale dal sodalizio giovanile.
La serata ha avuto inizio con un breve video introduttivo con i volti dei vari ospiti, che anche quest’anno vedrà la partecipazione e le testimonianze di volti noti su scala nazionale, e l’introduzione del Presidente della “Valentia” Anthony Lo Bianco, il quale ha voluto fare un excursus di quello che l’Associazione insieme a suoi associati ha fatto con il passare degli anni, spiegando l’importanza di questa tipologia di eventi: un modo per sensibilizzare i giovani ed i territori sull’importanza primaria della cultura, in tutte le sue sfaccettature.
Di seguito ha preso la parola Stefano Mandarano, giornalista professionista del giornale “ il Vibonese”, il quale ha posto diverse domande Lorenzo Tosa, autore del libro “Un passo dopo l’altro”. Un romanzo, una sorta di reportage, che racconta storie raccolte “in strada”, storie veramente accadute.
Il giovane Lorenzo Tosa prende spunto da un viaggio in treno che passa da Torino, piega su Genova, arriva in Toscana, poi a Roma, e da lì prosegue per il sud verso Riace. Tante sono le storie che il protagonista raccoglie lungo il percorso: ci sono le storie dei personaggi del treno, una ragazza che si sposerà nel pomeriggio e un signore un po’ dispotico: ci sono storie grandi, piene di valori, visioni, testimonianze. Il viaggio si svolge nell’immediato post covid, l’estate dei treni con la mascherina, del distanziamento e di un rilassamento generale.
Insomma, durante questa discesa ferroviaria per lo stivale, alle storie piccole dei personaggi del treno si intrecciano altre storie di “resistenti”, e sono le più varie e diverse per protagonisti, tempi, messaggi.
Ci sono Luciana e Liliana, ragazzine deportate nei campi di concentramento (e sì, Liliana è proprio chi pensate: Liliana Segre), c’è Mailuna, ragazza nordafricana emigrata in Italia dove vive facendo treccine sulla spiaggia e spostandosi in treno, dove la voce narrante la incontrerà aiutandola durante un episodio di razzismo. E non finisce qui: c’è un’artista di strada torinese, un ragazzino pugliese che protesta da solo contro il cambiamento climatico durante il Friday For Future del 27 settembre 2019, e ancora c’è Daniele, chirurgo bergamasco coinvolto suo malgrado nell’emergenza covid, ed Elena, calciatrice della nazionale italiana con storie tenute tanto tempo solo dentro di sé.
Al termine della presentazione, seguita da ottimi interventi e domande dell’autore e del moderatore, è stata data la possibilità agli ospiti di fare domande, così tre ragazzi hanno chiesto informazioni a Lorenzo Tosa, il quale ha esaustivamente risposto alle richieste.
Nella giornata odierna toccherà al Filosofo Diego Fusaro, con la presentazione del suo nuovo elaborato, alle ore 18:00 sempre sui canali social dell’Associazione Valentia.
WhatsApp Image 2020-12-06 at 11.16.05.jpeg
(121 KB)