La Regione stanzia 3 milioni di euro per la tutela dell’habitat. Si è concluso il percorso amministrativo che rende disponibili importanti risorse comunitarie per interventi concreti di tutela ambientale.

L’iniziativa rientra nell’articolata strategia regionale per la biodiversità che il Dipartimento ambiente e territorio ha messo in atto sia per finalità conservazionistiche che per la valorizzazione turistica dell’immenso capitale naturale regionale.

Nello specifico, per la tutela della biodiversità terrestre e marina sono stati selezionati, a seguito di avviso pubblico, 41 progetti che riguardano i siti di interesse comunitario (SIC) presenti in Calabria.

Complessivamente 3 milioni di euro da destinare a  progetti a sostegno degli habitat e delle specie incluse nelle Direttive europee.

Sostegno a centri di recupero animali feriti, ripopolamento di specie a rischio di estinzione, creazione o ripristino di zone umide e, non ultimo, rimozione straordinaria  di rifiuti nei siti di grande valenza naturalistica.

In ambiente marino gli interventi riguardano  la realizzazione di strutture di contrasto della pesca a strascico, strutture di ripopolamento, ripristino e mantenimento di dune e zone umide retrodunali, pulizia dei fondali.

L’iniziativa è frutto di un confronto costante con tutti i portatori di interesse in tema di tutela ambientale, dalle Associazioni Ambientaliste agli Enti gestori delle aree protette e ai Consorzi di bonifica.

La realizzazione dei singoli progetti consentirà, da una parte a perseguire concreti  obiettivi di tutela e, dall’altra, di accrescere la consapevolezza dell’importante  ruolo ambientale, economico e sociale svolto da rete natura 2000, attraverso l’informazione e la sensibilizzazione rispetto alle tematiche oggetto dell’iniziativa.

Tutti gli interventi saranno realizzati sulla base di specifici crono programmi di attività, entro il primo semestre del 2019.

Il Presidente della Giunta Mario Oliverio e l’Assessore Regionale all’Ambiente Antonella Rizzo, in occasione della firma delle Convenzioni, si confronteranno con i responsabili dei progetti selezionati,  l’ 11 ottobre prossimo alle ore 11 presso la Cittadella Regionale.

L’occasione sarà utile anche per fare il punto sullo stato di attuazione del progetto “monitoraggio degli habitat e delle specie”,  che vede coinvolti, insieme al Dipartimento ambiente,  i Parchi nazionali e regionale, le Riserve regionali, l’Arpacal e le università della Calabria e che mira a rafforzare il quadro di conoscenze del patrimonio ambientale calabrese.

Sarà inoltre presentato e distribuito il volume “ Elenco degli alberi monumentali della Calabria”