Mario Oliverio

Il presidente della Regione, Mario Oliverio, ha scritto una lettera al Prof. Massimo Inguscio, Presidente Nazionale del CNR, per ribadire il ‘’forte interesse della Regione Calabria, che io rappresento, a sviluppare congiuntamente un percorso di programmazione che rafforzi la presenza del CNR in Calabria, mantenendo le attività già in corso ed ulteriormente implementarle di concerto con gli organismi direttivi del CNR Nazionali’’.

Oliverio oggi ha posto direttamente al Presidente del Cnr a Roma la necessità di un incontro ed ha colto l’occasione ‘’per ringraziare Inguscio, a nome dei cittadini calabresi, per il lavoro svolto a favore dello sviluppo della Ricerca nella nostra Regione. Ciò rappresenta un punto di partenza per lo sviluppo di opportunità ed occasioni di collaborazione che, sono certo, saranno foriere di importanti ricadute per il nostro territorio’’.

‘’Come le è noto, infatti, questa Amministrazione –scrive Oliverio nella lettera ad Inguscio – ha investito quasi il doppio delle risorse in Ricerca ed Innovazione nel corso degli ultimi anni, ritenendo questo settore trainante per la nostra regione.

In linea con questa premessa, sarei a richiedere l’attivazione di un tavolo tra Regione, CNR, Università e realtà territoriali ai fini di fornire, per quanto di competenza, supporto alla realizzazione di un protocollo d’intesa tra le parti che veda una collocazione definitiva delle Unità di Ricerca presso gli spazi messi a disposizione dall’Università e, dall’altro, la ricerca di una soluzione adeguata ai servizi di Diagnostica per Immagini che servono un territorio vasto e spesso carente di diagnostica avanzata e che, con il contributo della Regione, potrebbe viceversa trovare impulso ed ulteriore sviluppo per la Ricerca nel settore delle Neuroscienze’’.

‘’In tale direzione, ed in attesa di riscontro alla presente, sarebbe utile programmare – conclude Oliverio – un incontro preliminare ai fini della definizione rapida di un cronoprogramma che porti al protocollo d’intesa e che rafforzi le ragioni di una collaborazione che riteniamo essenziale per lo sviluppo della nostra Regione’’