Libro nero, Dieni: «Scoperchiato un sistema»

«Una nuova inchiesta che scoperchia un sistema clientelare marcio». La portavoce alla Camera del Movimento 5 Stelle Federica Dieni commenta così l’operazione “Libro nero”, che oggi ha portato a 17 misure di custodia cautelare.


La parlamentare aggiunge: «Ringrazio la polizia di Stato, la Dda di Reggio Calabria e tutti gli inquirenti che hanno lavorato a una operazione che ha permesso di assestare un colpo a uno dei clan più potenti della città e di mettere in luce le presunte collusioni tra la ‘ndrangheta e alcuni politici locali».

«Per tutti gli indagati – conclude Dieni – vale la presunzione di innocenza fino alla sentenza di condanna definitiva, ma è indubbio che senza l’azione della magistratura non sarebbe mai stato possibile ricostruire i legami inconfessabili di alcuni rappresentanti delle istituzioni».