e partito con segnali positivi il 2019 del mattone in Calabria, almeno stando a quanto rilevato dall’Osservatorio di Immobiliare.it sul mercato residenziale della regione nel primo trimestre dell’anno.

Le oscillazioni dei prezzi richiesti per le case in vendita, dopo mesi di instabilità, si avvicinano al punto di pareggio (-0,2%).

Bene invece i canoni di locazione che, in soli tre mesi, registrano un andamento positivo di quasi quattro punti percentuali (+3,9%).

Nel dettaglio, per quanto riguarda i prezzi richiesti per gli acquisti di immobili residenziali, Reggio Calabria e Vibo Valentia proseguono a segno negativo con oscillazioni in entrambi i casi superiori ai tre punti percentuali, rispettivamente -3,2% e -4,7% su base trimestrale.

I due capoluoghi sono anche i più economici in cui acquistare casa, con un prezzo inferiore ai 1.000 euro al mq. In ripresa invece il mattone a Catanzaro (+2,8%) e Crotone (+0,8%). Quest’ultima è anche la città più cara in cui acquistare casa: per un bilocale da 60 mq servono in media 68.400 euro.