Franco Rossi

In merito all’intervento del sindaco Mario Occhiuto apparso ieri sulla stampa su eventuali ritardi da parte della Regione Calabria per l’attuazione del Psc  di Cosenza l’assessore regionale all’urbanistica Franco Rossi avanza alcune riflessioni e precisazioni sullo stato attuativo dei Piani urbanistici in Calabria, con particolare riferimento alla Città di Cosenza.

Queste le dichiarazioni di Rossi:

“Quello che può forse essere utile osservare è che il rinnovamento degli strumenti urbanistici proposti dalla recente modifica alla legge regionale richiede, nella sua applicazione, un approccio interpretativo parimenti innovativo attraverso un metodo di lavoro che opera con fasi di lettura, descrizione e interpretazione dei fenomeni territoriali e urbani.

Parte fondamentale di questa fase di osservazione – da comprendere e condividere – è la formazione di una conoscenza condivisa del territorio, che si adoperi come strumento essenziale per produrre una valutazione dello stato attuale e una visione del futuro.

Non tanto immaginando scenari possibili, quanto nel far sì che ci si adoperi, tutti insieme, per raggiungere le condizioni desiderate e migliori per l’ambiente e i cittadini. In tale processo è opportuno individuare le responsabilità dei diversi attori necessari al conseguimento degli obiettivi, regolamentare le attività di pianificazione e progettazione, le prassi, le procedure e i processi mediante i quali i soggetti svolgono le proprie attività, e definire le risorse economiche e le modalità di gestione. Solo in questo modo si potrà riattivare la governance strategica, a valenza regionale, per la sostenibilità e sicurezza dei territori; accrescere le capacità locali di progettazione e attuazione degli interventi, sostenere, rafforzare e innovare il quadro competitivo della programmazione europea e nazionale sui temi della Città, Aree interne e Comunità; mettere in rete risorse, conoscenze e strumenti per la condivisione di un nuovo marketing territoriale.

Al fine di avviare tale processo si è deciso di accelerare la trattazione definitiva del QTRP (Quadro Territoriale regionale a valenza paesistica) rimasto in sospeso per diversi anni.  Questi sono al momento gli obiettivi di una nuova stagione urbanistica che si affaccia in Calabria.

Laddove, il rinnovamento degli strumenti urbanistici proposti dalla modifica alla legge regionale richiede, nella sua applicazione, un diverso approccio interpretativo parimenti innovativo che si adoperi come strumento essenziale per produrre una valutazione dello stato attuale e una visione del futuro.

In conclusione una nuova stagione per avviare la quale ha necessità dell’aiuto e dell’impegno di tutti. In questo quadro la collaborazione tra Regione e Comuni diventa un elemento strategico al fine di raggiungere gli obiettivi comuni e sinteticamente ricordati. In tal senso posso assicurare al Sindaco Occhiuto che da parte della Regione Calabria e mia personale sarà espressa la massima collaborazione per portare a compimento l’iter procedurale per l’approvazione del Psc della città di Cosenza come d’altronde già espresso in ripetute comunicazioni dei mesi scorsi”.