Pitaro (g misto) sulla libreria UBIK di Catanzaro Lido oggi sulla prima pagina di Repubblica

Il Sud nell’anno del Covid-19 continua a sorprendere positivamente.  E, uno a uno, ad onta dei suoi detrattori, crollano antichi pregiudizi. La prima pagina di ‘Repubblica’ dell’edizione odierna (nel pezzo di Cristina Nadotti e Giuseppe Smorto) per il librario Nunzio Belcaro della Ubik di Catanzaro Lido (titolo: “Il rider dei libri che ha incantato Catanzaro”) è più che meritata.

Ed è motivo d’orgoglio sia per Catanzaro che per la Calabria ed il Mezzogiorno. La Regione – sostiene consigliere regionale Francesco Pitaro (g.misto) – sono sicuro che saprà valorizzare questi esempi virtuosi che poggiano sulla passione per il lavoro, l’indubbia competenza professionale e l’intraprendenza soggettiva”.

Aggiunge il consigliere regionale: “Quando gli editori italiani parlano di catastrofe per l’industria culturale del libro e stimano che saranno oltre 23mila i titoli in meno nell’anno del Covid-19, mentre i dati riferiti alle librerie registrano un drammatico meno 75 per cento nel valore delle vendite  per le scorse settimane, proprio durante il lockdown che ha costretto alla chiusura le librerie un intelligente librario calabrese, e in una città e in una provincia che  non svettano per i consumi culturali, ha aumentato le vendite del 20 per cento. Non grazie a spot e a promozioni che spesso inghiottono risorse lasciando indifferenti i cittadini e neppure in forza delle innumerevoli presentazioni di libri con la partecipazione degli autori di cui la Ubik di Catanzaro Lido è abitualmente instancabile promotrice, ma consigliando, recapitando i libri a casa ed esibendo una disponibilità straordinaria all’ascolto delle esigenze di ciascuno”.