Posticipo al 28 Settembre 2020 avvio attività degli Istituti Comprensivi Didattici e dell’ Istituto Grimaldi Pacioli

Riceviamo e pubblichiamo nota stampa della provincia di Catanzaro

Preso atto del Calendario scolastico regionale anno scolastico 2020/2021. Ordinanza Ministeriale n. 69 del 23.07.2020;
Preso atto delle note trasmesse all’Ente, a firma dei Dirigenti di diversi Istituti Comprensivi Scolastici della Città di Catanzaro, con cui viene richiesto di posticipare l’apertura dell’anno scolastico 2020/2021, in considerazione del fatto che, allo stato, risulta difficoltoso dare avvio alle lezioni in condizioni di sicurezza, sebbene i lavori urgenti di edilizia, volti ad adeguare gli spazi scolastici alle misure anticovid previste a livello nazionale, siano stati ultimati in tempi record ancor prima delle consultazioni referendarie;

Dato atto che in tutti gli Istituti Scolastici, sedi di seggio elettorale in occasione delle consultazioni referendarie tenutesi nelle giornate 20/21 c.m., è stata predisposta ed eseguita regolare pulizia e sanificazione, per come attestato dalla ditta all’uopo incaricata;
Tenuto conto, tuttavia, delle concrete difficoltà manifestate dai Dirigenti degli Istituti Comprensivi Didattici nel portare a termine le operazioni necessarie propedeutiche all’avvio delle attività didattiche, con particolare riferimento anche al corretto posizionamento degli arredi e della segnaletica anticovid, misure queste indispensabili nonché inderogabili a garanzia della tutela della salute degli alunni e di tutto il personale scolastico;

Considerato che dovendo garantire il regolare svolgimento delle attività didattiche dell’anno scolastico 2020/2021 in condizioni di sicurezza, in considerazione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 attualmente in corso e che, pertanto, sono condivisibili le motivazioni addotte dai Dirigenti degli Istituti Comprensivi Scolastici in ordine alla richiesta di rinvio dell’inizio delle attività didattiche, nonché le difficoltà manifestate dal Dirigente dell’Istituto Grimaldi Pacioli per quanto concerne la sede staccata ubicata nel Quartiere Lido di Catanzaro;
Ritenuto di dover provvedere in merito posticipando l’avvio dell’anno scolastico alla data del 28 Settembre 2020 per gli Istituti Scolastici di cui sopra;
Atteso che i provvedimenti sindacali si pongono l’obiettivo di carattere generale di evitare ogni occasione di possibile contagio a tutela della sanità pubblica;
Dato atto che le ordinanze contingibili ed urgenti nell’ambito del territorio comunale sono adottate dal Sindaco, quale rappresentante della comunità locale;

Richiamati
il D.lgs. n. 267 del 18 agosto 2000 e, in particolare, l’art. 50, comma 5;
l’art. 40 dello Statuto Comunale in materia di competenze ed attribuzioni del Sindaco;

Dato atto che
il presente provvedimento, è esecutivo con la pubblicazione all’Albo pretorio on line e sul sito internet del Comune di Catanzaro
la situazione di contingibilità ed urgenza consente l’omissione della comunicazione di avvio del procedimento di cui all’art. 7 della Legge 241/90;

ORDINA

per le motivazioni indicate e descritte in premessa, di posticipare l’avvio delle attività didattiche, per l’anno scolastico 2020/2021, previsto per il giorno 24 Settembre 2020 al 28 Settembre 2020, degli Istituti Comprensivi Statali della Città di Catanzaro e della sede staccata dell’Istituto Grimaldi Paciali, ubicata nel Quartiere Lido di Catanzaro:
DISPONE

l’immediata efficacia della presente Ordinanza ai sensi dell’art. 21 bis della Legge 241/1990 e ss.mm.ii;
l’invio della presente ordinanza:
a tutti i Dirigenti degli Istituti Comprensivi Scolastici della Città di Catanzaro;
al Dirigente della Sede staccata dell’Istituto Grimaldi Pacioli;
All’Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria – Ufficio II Ambito Territoriale di Catanzaro;
Al Presidente della Regione Calabria;
la pubblicazione all’Albo Pretorio e sul sito istituzionale dell’Ente;
la comunicazione :

alla Prefettura di Catanzaro;
Alla Questura di Catanzaro;
Al Comando Compagnia Carabinieri di Catanzaro;
Al Comando Compagnia Guardia di Finanza;
Al Comando di Polizia Locale;
COMUNICA

che avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale Sez. Catanzaro entro 60 giorni dalla pubblicazione dello stesso all’albo pretorio on line, oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni.