Vie meravigliose di Dio. Il Magistero della Chiesa sulla salvezza dei non cristiani”, edito dalla Libreria Editrice Vaticana – Dicastero per la Comunicazione e scritto dal salesiano Don Abraham Kavalakatt.

E’ l’opera presentata ufficialmente presso la sede di Radio Vaticana, alla quale ha partecipato, tra gli ospiti presenti, anche il maestro orafo Michele Affidato.

Si tratta della pubblicazione di un grande studioso, l’opera di Padre Kavalakatt può essere considerata un vero e proprio best della letteratura cristiana, analizza infatti il pensiero dei  Padri Conciliari e dei documenti del Concilio, passando per la dichiarazione “Dominus Iesus” e il Magistero dei Papi fino a Papa Francesco.

Alla presentazione del libro vi erano, tra gli altri, il Cardinale Óscar Rodríguez Maradiaga, Arcivescovo di Tegucigalpa, Monsignor Miguel Ángel Ayuso Guixot, segretario del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, Paolo Ruffini, Prefetto del Dicastero per la Comunicazione, Monsignor Andrea Bellandi, vicario generale della diocesi di Firenze, già Preside della Facoltà Teologica dell’Italia Centrale.

Un libro che parla di “Salvezza”, nel senso più alto del suo significato. La salvezza anche dei “non Cristiani”, argomento trattato proprio nel corso del Concilio.

“Il Concilio – sostiene Padre Abraham – propone un apprezzamento positivo delle religioni non cristiane”. Successivamente si è sviluppato un ampio dibattito teologico sul rapporto fra cristianesimo e religioni non cristiane, arrivando fino al 2000 con la Dichiarazione Dominus Iesus della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Lo studio che viene proposto nel libro ripercorre le tappe di questi sviluppi. Proprio le parole di Padre Abraham hanno sorpreso e commosso il maestro Affidato: durante la presentazione “Voglio regalare il mio libro – ha detto il teologo – a due grandi amici che oggi sono qui: l’Ambasciatore dell’India, siamo della stessa città e quando gli ho detto che avrei presentato il libro ho espresso il desiderio di donarglielo, per la sua presenza qui e perché, anche se lontani, noi continuiamo a rimanere vicinissimi alla nostra India. Il secondo è un amico che è venuto da lontano per essere qui con noi, il maestro orafo Michele Affidato a cui voglio personalmente consegnare il libro e con cui ho condiviso momenti splendidi nella città di Crotone”.

Per l’occasione il maestro Affidato ha realizzato un Crocifisso che ha voluto donare a Padre Kavalakatt, proprio nel corso della presentazione del libro. Un piccolo gesto, a suggello di un’amicizia forte e sincera.

“Il libro di Padre Abraham – dichiara Affidato – è un’opera grandiosa, ogni credente dovrebbe pensare alla “Salvezza”, farlo nella vita di tutti i giorni, nelle piccole missioni che quotidianamente ci vengono affidate. Le sue parole durante la presentazione mi hanno davvero commosso. Per me era doveroso esserci in un momento così importante per lui.

La figura di Padre Abraham mi ha colpito sin da subito, per il suo carisma, la semplicità, l’umiltà e con cui esprime in maniera semplice concetti altissimi.

Doti che lo hanno portato a realizzare un’opera che offre riflessioni profonde di fede. Inoltre non finirò mai di ringraziarlo in quanto, da Direttore della tipografia Vaticana, ha concesso la stampa del mio libro, “I Nuovi Diademi della Vergine di Czestochowa” onorandomi della sua presenza in occasione della presentazione avvenuta nella mia città. Il mio auspicio infine è che l’opera di Padre Habraham possa essere presentata anche nella città di Crotone”.