La Giunta, nel corso della riunione nella sede della Cittadella a Catanzaro presieduta dal presidente Mario Oliverio, ha deliberato una serie di provvedimenti in materia di sanità, infrastrutture, bilancio e lavoro.

Su proposta del presidente Oliverio sono stati approvati gli elenchi regionali degli idonei alla nomina di direttore amministrativo e direttore sanitario della Regione Calabria.Decisa anche la costituzione davanti alla Corte Costituzionale nei giudizi di impugnazione di leggi regionali da parte del Governo nazionale.

Deliberato poi il  programma triennale di interventi per l’attività cinematografica e audiovisiva proposta dalla Fondazione Calabria Film Commission.

L’Esecutivo, su indicazione dell’assessore al bilancio Mariateresa Fragomeni, dietro richiesta del dipartimento lavoro, formazione e politiche sociali, ha approvato la variazione al bilancio di previsione, per 15 milioni di euro, al documento tecnico di accompagnamento e al bilancio gestionale 2019 – 2021 e annualità successiva.Su proposta dell’assessore al lavoro e welfare Angela Robbe sono state deliberate Linee guida relative alla disciplina regionale di accreditamento ai servizi per il lavoro.  Con questa delibera la Regione Calabria ha adeguato il sistema di accreditamento del sistema per il lavoro agli ultimi decreti. Ciò  contribuisce a far un ulteriore passo nella definizione della Rete regionale dei servizi per le politiche attive del lavoro e consente ai soggetti pubblici e privati di operare in via sussidiaria e complementare alle attività svolte dalla Regione Calabria.

Stabilite inoltre le modifiche alla delibera n. 213 del 13 giugno 2016, riguardante la  disciplina regionale dell’apprendistato, che amplia l’accesso alla disciplina dell’apprendistato ad un target più vasto di  soggetti che potranno usufruire dell’alto apprendistato al fine di ricomprendere tutte le tipologie dei percorsi formativi e dare uniformità alla disciplina dell’apprendistato per semplificare comprensione e utilizzo dello strumento per il mondo delle imprese e delle istituzioni formative a cui si rivolge.Infine su indicazione dell’assessore alle infrastrutture Roberto Musmanno è stato approvato il programma pluriennale del trasporto pubblico locale con l’applicazione del livello dei servizi minimi per il periodo 2019-2021.