Premio “Umberto Lafortuna” VII edizione anno 2018 Bando e regolamento


1) L’Accademia dei Caccuriani, nell’ambito del Premio Letterario Caccuri, al fine di valorizzare le nobiltà del dialetto, patrimonio inestimabile di cultura e strumento di identità, bandisce un concorso per poesie in lingua dialettale denominato “Premio Umberto Lafortuna”.

2) Al concorso possono partecipare tutti coloro che abbiano compiuto il 18° anno di età, residenti in Italia e all’estero.

3) Le poesie rigorosamente in dialetto, non dovranno superare i sessanta versi.

4) Le opere, anche edite, dovranno essere frutto dell’ingegno dell’autore partecipante, come da attestazione autocertificata.Il tema è libero.
Ogni concorrente puo’ partecipare con una sola opera

5) L’Accademia dei Caccuriani non è responsabile di eventuali plagi.

6) La partecipazione al concorso vale come espressa, indiscussa autorizzazione all’Accademia dei Caccuriani a pubblicare sul sito del Premio letterario Caccuri o sul altri siti amici o pubblicazioni che non perseguano scopi di lucro le opere premiate. A tale scopo gli autori dovranno allegare all’opera in concorso apposita dichiarazione liberatoria.

7) I lavori saranno valutati da un’apposita giuria nominata dal Comitato organizzatore e sarà presieduta da Giusy Staropoli Calafati, responsabile del concorso, che selezionerà i due finalisti, che saranno premiati nel corso della serata finale prevista per il 7 agosto 2018 a Caccuri .

8) Il giudizio della Giuria è insindacabile
Al vincitore assoluto verrà assegnato un premio di € 500,00; al secondo classificato un premio di € 300,00.

 

STAMPA QUESTO ARTICOLO PER LA TUA RASSEGNA CARTACEA

 

Invia questo articolo ad un Amico

Quotidiano Economico Online www.calabriaeconomia.it
2 marzo 2018


condividi

googleplus twitter

In Evidenza