Sacal vorrebbe prorogare i contratti ai lavoratori interinali. Questa
decisione vìola il CCNL ed è una vera e propria ingiustizia nei confronti degli stagionali che lavorano precariamente da diversi anni. Contrattualizzare quest’ultimi nelle more di una effettiva stabilizzazione”.

A dichiararlo è Mimmo Gianturco, Segreterio Generale Territoriale del sindacato Confintesa.

“Sembrerebbe che la Società Aeroportuale Calabrese – afferma Gianturco – voglia
rinnovare i contratti ai lavoratori assunti a tempo determinato tramite l’agenzia interinale
Tempor. Senza nulla togliere ai suddetti lavoratori, ai quali anzi va la nostra piena
solidarietà per la situazione di precarietà in cui versano, ma riteniamo che una decisione
del genere, oltre a violare palesemente il Contratto Collettivo Nazionale di riferimento,
ossia Trasporto Aereo, sia una vera e propria ingiustizia nei contronti dei lavoratori
stagionali da da diversi anni, svolgono le proprie mansioni per Sacal SPA e Sacal GH, i
quali, hanno esercitato il diritto di precedenza e, tra le altre cose, hanno da tempo
maturato il diritto alla stabilizzazione”.

“Riteniamo – continua il sindacalista – che Sacal debba invece contrattualizzare i lavoratori
stagionali, selezionarli attraverso anzianità di servizio e, contestualmente, attivare la
proceduara di stabilizzazione. Diversamente – conclude Gianturco – siamo pronti a tutelare
i nostri iscritti con tutte le forme sindacalmente previste e nelle Sedi più opportune”.