Il Santuario di San Francesco di Paola ospiterà il prossimo 4 ottobre la cerimonia di inaugurazione ed il workshop internazionale di AUREABorsa del turismo religioso, culturale e naturalistico, in un’area espositiva animata da operatori, istituzioni ed enti territoriali.

Evento promosso dall’Amministrazione Regionale, fortemente voluto dal Presidente   Gerardo Mario Oliverio. Aurea prosegue il percorso di crescita già avviato, che le ha permesso di aprire le porte alle Regioni del Mezzogiorno e ad altri segmenti turistici, anche grazie alla collaborazione ed al prestigioso patrocinio dell’Enit. Obiettivo di questa evoluzione è confermarsi come vero e proprio punto di riferimento per il panorama fieristico del Sud Italia, valorizzandone l’intera offerta turistica.

AUREA, nata come osservatorio privilegiato sul mondo del turismo religioso, ha interpretato l’evoluzione del settore e coadiuvato gli operatori nella comprensione di nuovi scenari. Nel corso degli anni sempre maggiore interesse è stato dedicato alla promozione congiunta del turismo naturalistico e culturale, confermando come arte e religione, spiritualità e natura, si intreccino in una straordinaria sequenza di opportunità per il turismo.

A conferma del suo ruolo di manifestazione “business oriented”, parteciperanno oltre 50 buyer internazionali specializzati nella costruzione e nella commercializzazione  di viaggi religiosi, culturali e naturalistici. Un’occasione imperdibile per gli operatori dell’offerta che saranno stimolati a fare rete per la realizzazione di specifici prodotti turistici da commercializzare.

 

Dal 5 al 7 ottobre, inoltre, due educational tour attraverseranno la Calabria consentendo ai buyer internazionali di scoprirne ed apprezzarne le eccellenze religiose, culturali, enogastronomiche e paesaggistiche.

Un evento che si inserisce in un contesto spazio-temporale particolarmente incoraggiante sia dal punto di vista nazionale, che regionale. Nel 2018 l’Italia resta tra le destinazioni turistiche più ambite ed il numero degli stranieri che sceglie il nostro Paese per trascorrere una vacanza continua a salire.  L’anno, infatti, sembra chiudersi con l’1,3% in più dei pernottamenti registrati nelle strutture alberghiere ed extra-alberghiere ufficiali pari a 425,9 milioni di presenze a fronte delle 420,6 milioni di presenze del 2017. Crescita più significativa per il totale degli arrivi con una variazione, rispetto all’anno precedente, pari al 2,7%: 126,5 milioni nel 2018 a fronte dei 98,8 milioni del 2017. Queste le previsioni realizzate per il 2018 dall’Istituto Demoskopika.