La Regione Calabria, attraverso il Dipartimento agricoltura e risorse agroalimentari, è presente, da oggi fino a venerdì, a Fruit Logistica, la tre-giorni ortofrutticola di berlino che svolge al Centro fieristico Messe.

La partecipazione della Regione  a Fruit Logistica (nella Hall 2.2, Area CSO), persegue la strada intrapresa dalla Giunta Oliverio relativa al sostegno delle attività di promozione e valorizzazione dei prodotti ortofrutticoli calabresi nel panorama mondiale, favorendo i rapporti tra gli operatori del settore ed i buyers.

Si tratta di un appuntamento immancabile per tutti gli operatori del settore, luogo di incontro di buyer, fornitori di profitti e servizi internazionali.

Importantissimi infatti i numeri della fiera: protagonisti 3.200 espositori provenienti da tutto il mondo, con le migliori produzioni e soluzioni innovative del comparto ortofrutta.

“Fruit Logistica – ha affermato il Consigliere regionale delegato all’agricoltura Mauro D’Acri –  è un appuntamento al quale una regione a forte vocazione agricola come la Calabria non può mancare.

Gli operatori del comparto ortofrutticolo calabrese hanno ancora una volta l’occasione di consolidare la propria presenza sul mercato tedesco e quello internazionale in genere e di espanderla ulteriormente. Per fronteggiare le sempre più specifiche esigenze dei mercati, intendiamo valorizzare al meglio le diverse identità calabresi . E per far questo – ha precisato D’Acri – puntiamo a potenziare le filiere e a favorire l’aggregazione tra i produttori, sostenendo la diffusione di pratiche agricole sostenibili ed al contempo la competitiva delle nostre aziende e delle nostre produzioni “.

Clementine Igp, Bergamotto Dop, Patate della Sila Igp, Cipolla di Tropea Igp e Limone di Rocca Imperiale Igp, sono solo alcune delle specialità ortofrutticole calabresi a marchio, che in una kermesse così importante come Fruit Logistica riceveranno l’attenzione che meritano, in quanto, oltre alla loro eccellente qualità, raccontano la storia e le tradizioni dei vari territori della regione.

Fondamentale la nostra presenza al salone leader mondiale della filiera ortofrutticola – ha aggiunto il dirigente generale del Dipartimento agricoltura Giacomo Giovinazzo – in quanto rappresenta un’occasione per conoscere, valutare e analizzare le innovazioni e le tendenze di un mercato dinamico e in continua espansione, sia per quanto riguarda le tecniche di produzione che il commercio ed i servizi.

Qui a Berlino metteremo in mostra il metodo calabrese dell’agricoltura biologica e della  tutela della nostra ricchissima biodiversità, spiegando che per la Calabria l’agricoltura ha assunto un nuovo significato. La nostra regione, che vanta già numerose ed apprezzatissime Dop e Igp, ha ancora grandi potenzialità – ha rimarcato Giovinazzo – e con il supporto della ricerca e dell’innovazione tecnologica, mira a vincere le sfide future del settore, puntando ad una produzione di sempre maggiore qualità, alla sostenibilità, alla tracciabilità e ad una commercializzazione che sia più efficace ed al passo coi tempi”.

Il Dipartimento agricoltura  sarà affiancato da otto tra organizzazioni di produttori, società cooperative e Consorzi di tutela, rappresentative di tutto il territorio regionale, che nella capitale tedesca esporranno le eccellenze del comparto ortofrutticolo calabrese, tra le quali bergamotto, clementine, patate, kiwi, pesche. Presente inoltre, come sempre, l’Autorità portuale di Gioia Tauro, fondamentale per la commercializzazione dei prodotti, data la sua posizione strategica nel cuore del Mediterraneo.