Mario Oliverio

La Regione Calabria, attraverso il Dipartimento agricoltura e risorse agroalimentari, sarà presente alla settima edizione di “Blue Sea Land”, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente, che si terrà da domani, giovedì 4 a domenica 7 ottobre a Mazara del Vallo (TP).

Blue Sea Land è una delle vetrine più importanti per gli operatori del settore pescaturismo, concepito per promuovere tutte le attività connesse alla pesca e al settore ittico, dallo sviluppo della green e blue economy all’innovazione nei processi produttivi e la creazione di nuove figure professionali.

“Importantissima la presenza della Calabria a Blue Sea Land – ha affermato il Presidente della Regione Mario Oliverio – le nostre fasce costiere, bagnate dal mar Tirreno ad ovest, dal mar Ionio ad est, dal golfo di Taranto a nord-est e dallo Stretto di Messina a sud ovest, sono già note per la loro bellezza ed unicità, ma necessitano di maggiore valorizzazione e di un supporto concreto per quanto riguarda la loro economia.

In maniera particolare – ha sottolineato Oliverio – di sostegno alle attività relative alla pesca ed al comparto ittico in generale, segmento fondamentale dell’economia dell’intera regione”.

La Regione Calabria avrà un proprio stand istituzionale, nel quale troveranno ospitalità dieci aziende calabresi operanti nel settore, che hanno aderito all’iniziativa attraverso i Flag, Flag Fisheries Local Action, Gruppi di azione locale per la pesca, finalizzati ad inglobare Comuni appartenenti alle fasce costiere, associazioni della pesca ed imprese che fanno parte di uno stesso territorio, a fare squadra, individuando ambiti di sviluppo comuni per la valorizzazione della filiera della pesca, creare nuovi posti di lavoro, migliorare la fruibilità del patrimonio ambientale nelle zone di pesca ed acquacoltura e rafforzare le comunità di pescatori.

I Flag calabresi che si dedicano all’integrazione tra il comparto ittico e la valorizzazione turistica delle fasce costiere, sono quattro: Flag Borghi marinari dello Jonio, Flag Jonio 2, Flagdello Stretto e Flag Perla del Tirreno.

“La strategia della Regione – ha precisato il consigliere delegato Mauro D’Acri – si fonda sulla valorizzazione delle sue risorse naturali, per favorirne la conoscenza e la fruizione ad un pubblico sempre più ampio, sviluppando un’offerta turistica tematica che valorizzi la cultura e le tradizioni marinare calabresi, nonché la riscoperta delle bellezze culturali e architettoniche dei borghi marinari”.

Nelle quattro giornate della manifestazione sono previsti incontri B2B, dibattiti e cooking show a cura della chef Francesca Grammatica, che consentiranno ai visitatori provenienti da tutta Europa di conoscere es apprezzare la Calabria nella sua totalità.