Sono veramente colpito da ciò che ho visto all’Università della Calabria: una combinazione di conoscenza, creatività e coraggio. Auspico ci siano possibilità concrete per chiudere sinergie tra i due paesi”.

Lo ha detto Joep Wijnands ambasciatore dei Paesi Bassi in Italia, in visita in Calabria per una missione economica organizzata in sinergia con Unindustria Calabria. La missione economica, che ha preso avvio nella sede della Regione Calabria con il presidente Oliverio, ha visto la delegazione diplomatica impegnata in diversi incontri istituzionali ed alcune visite a siti produttivi e di interesse culturale.

Accompagnati dal presidente Natale Mazzuca e dal direttore Rosario Branda di Unindustria Calabria, l’Ambasciatore Wijnands e l’addetto commerciale Schoenmakers sono stati accolti dal prorettore dell’Università della Calabria Luigino Filice, dai delegati del rettore alla ricerca e trasferimento tecnologico Giuseppe Passarino e all’internazionalizzazione Gianpiero Barbuto e dal prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao.

Incontrando i ricercatori e gli startupper dell’incubatore TechNest dell’ateneo, l’ambasciatore ha aggiunto: “sicuramente l’elemento dell’innovazione ci interessa molto. l’Olanda è al terzo posto per innovazione e tutto quello che ho visto in questa università così dinamica e moderna, è sicuramente un elemento da approfondire concretamente”.

“Quella di oggi è un’occasione importante perché rappresenta una Calabria che si sta aprendo non solo in Italia ma anche all’estero” ha detto il presidente Unindustria Calabria Natale Mazzuca.

“Il nostro intento è contribuire a realizzare un ponte con il sistema calabrese perché crediamo nello sviluppo. Ci sono già delle interconnessioni con i Paesi Bassi, ma vanno ampliate e sviluppate meglio.

La Calabria ha delle potenzialità e vogliamo mostrare e affermare le nostre eccellenze e il nostro capitale umano

Inoltre, la Calabria è il cancello d’ingresso d’Europa e un porto come quello di Rotterdam può avere un grande nodo che è il Mediterraneo”.

L’ambasciatore ha poi partecipato all’iniziativa organizzata dal Comitato Giovani Imprenditori di Confindustria CosenzaA carte scoperte“, con l’obiettivo di promuovere e diffondere cultura d’impresa attraverso il racconto di casi aziendali di successo. L’iniziativa si è svolta presso l’azienda Gias con l’amministratore delegato Gloria Tenuta, il presidente dei giovani industriali cosentini Roberto Rugna, numerosi imprenditori. Domani, la delegazione visiterà  Reggio Calabria e il porto di Gioia Tauro.