Il più prestigioso organo  di controllo al mondo, la società americana Fda,  certifica che il metodo usato presso le cliniche del gruppo iGreco per curare l’ipertrofia prostatica benigna non solo è valido quanto  quasi inedito su scala mondiale, dal momento che solo due sono i centri che hanno dato inizio a questa sperimentazione, tra cui iGreco appunto.

Grazie infatti all’uso del laser innovativo, e senza anestesia totale, si procede con tecniche non invasive e soprattutto efficaci, applicabili anche a soggetti affetti da altre patologie. Il gruppo, in tempi non sospetti, ha investito su attrezzature e professionalità e oggi arriva il prestigioso riconoscimento. Chi ha avuto la vista più lunga è stato Giancarlo Greco, che ha creduto fermamente in questo programma.

《Quattro anni fa – ha detto Giancarlo Greco – mi è stata prospettata questa tecnica non invasiva per la cura della malattia. Tecnica che non compromette in alcun modo la virilità e la fertilità. Ci ho creduto, abbiamo fatto dei sacrifici, ma solo così la Calabria può dare un contributo alla lotta contro l’emigrazione sanitaria. Come è noto l’ipertrofia prostatica benigna interessa una altissima percentuale di uomini adulti》.