Sergio Abramo

M‘inchino, commosso, davanti al feretro di Mario Casalinuovo. E’ stato un grande uomo delle istituzioni che ha servito sempre con estremo rigore, onestà, competenza, passione: dal Comune alla Regione, dalla Camera dei deputati al Governo del Paese”.

Lo afferma in una nota il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo. 

“Sempre coerente con la sua storia e con una tradizione familiare imperniata sulla cultura e sulla legalità. Catanzaro perde un autentico padre, un uomo che ha molto amato la sua città e la sua terra, spendendosi fino alla fine del suo irripetibile percorso politico per lo sviluppo e il riscatto della Calabria. Ne conservo anche un tenero ricordo personale, legato allo speciale rapporto che intercorreva tra la mia famiglia e la sua. L’ho sempre sinceramente ammirato come uomo, come avvocato, come politico.

E’ stato un galantuomo autentico, portatore di valori etici alti, sempre a testa alta, fiero della sua calabresità

La Città non lo dimenticherà e avrà modo, nel tempo, di ricordare la sua nobile figura. Stringo in un abbraccio tutta la sua famiglia e in particolare i figli Giuseppina, già dirigente del Comune, e Aldo, che ha raccolto brillantemente  l’eredità professionale del padre”.