È stato l’ITST “E. Scalfaro” a trionfare nel concorso indetto dalla Camera di Commercio di Catanzaro relativo ai video-racconti dei progetti di alternanza scuola-lavoro che alcune scuole catanzaresi hanno condotto nei mesi scorsi.

L’assegno da 1500 euro è andato quindi ai ragazzi dell’istituto tecnico grazie al filmato che ha raccontato il loro progetto “Reporter – Catanzaro Ti cambiAmo”, realizzato in collaborazione con il quotidiano online CatanzaroInforma.it, che ha permesso agli studenti di approcciarsi al giornalismo online e alla visione critica e propositiva sulla città.

La premiazione, che ha avuto luogo presso la Camera di Commercio di Catanzaro ad opera del Presidente Daniele Rossi e del Segretario Generale Maurizio Ferrara, ha visto la partecipazione attiva di tutte le classi premiate che hanno potuto così illustrare agli “avversari” il loro progetto di alternanza e il loro video-racconto.

Secondo classificato (premio di 1000 euro), il video prodotto dai ragazzi dell’ITAS “B. Chimirri” dal titolo “C’era una volta”, terzi ex-aequo (due premi da 250 euro) le proposte di due diverse classi del liceo scientifico “L. Sicialiani”, “Apprendisti Ciceroni – Le mattinate FAI di Primavera” e “Nonni in Internet”.

I premi sono stati assegnati da una giuria tecnica seguendo le direttive dell’analogo concorso nazionale voluto da Unioncamere: creatività del video, qualità generale del progetto e dei materiali forniti, replicabilità del progetto, descrizione delle competenze acquisite e il ruolo dei tutor scolastici ed esterni.

«Quella di oggi è stata una bellissima occasione – ha commentato Daniele Rossi – per incontrare tanti ragazzi che tra qualche anno si affacceranno sul mercato del lavoro. L’attività dell’alternanza scuola-lavoro, se condotta per bene, è uno strumento utilissimo perché può consentire loro di cominciare sin da subito a conoscere le dinamiche del lavoro e magari anche ad orientarli verso il futuro che più è attinente alle loro capacità e caratteristiche. Voglio quindi complimentarmi con tutti i ragazzi che hanno preso parte ai progetti e che hanno saputo raccontarli, non senza emozione, in questa giornata. Complimenti anche alle scuole e ai docenti che con abnegazione hanno accompagnato i loro studenti. Permettetemi anche un plauso alla Camera di Commercio e al segretario generale per aver voluto dare vita a questo premio su base provinciale che si configura come uno stimolo per tutti gli studenti a voler migliorare sempre di più il modo di presentarsi all’esterno così da essere all’altezza delle sfide che un mercato nazionale e internazionale del lavoro porrà loro in futuro»