Giuseppe D'Ippolito

Sto valutando se con una mia proposta di legge si può trasformare in Parco nazionale la splendida riserva naturale delle Valli cupe, nel Catanzarese, ad oggi gestita dal Comune di Sersale per come previsto dalle norme regionali vigenti».

Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Giuseppe d’Ippolito, della commissione Ambiente, che aggiunge: «Sulla stessa riserva ci sono stati vari appetiti della politica calabrese, come registrato dalla cronaca recente e del passato. Si tratta, allora, di eliminare a riguardo ogni possibile calcolo e obiettivo politico-elettorale. Occorre portare al centro del dibattito la pura valorizzazione di un bene collettivo unico nel suo genere, per cui si è prodigato moltissimo il suo direttore, Carmine Lupia, dimissionario per la dichiarata mancanza della serenità necessaria a proseguire il proprio incarico».

«Con volontà e prospettiva la Calabria – continua il parlamentare del Movimento 5 Stelle – può compiere un grande salto in avanti nella tutela dell’ambiente, partendo dalle bellezze e ricchezze che possiede. Esse devono diventare le basi di uno sviluppo economico sostenibile e per dare all’esterno un’immagine della regione diversa dalla solita, alimentata da una pessima amministrazione delle risorse riconducibile a un sistema di potere privo di idee e capacità progettuale». «Il Movimento 5 Stelle – conclude D’Ippolito – vuole agire in concreto a favore della riserva delle Valli cupe, che merita di uscire dagli schemi e dalle logiche della vecchia politica, nell’interesse dell’intero territorio».