L’assessore regionale al Lavoro e al welfare Angela Robbe ha presieduto un incontro, che si è svolto nella sede della Cittadella a Catanzaro, con il Forum delle Associazioni familiari della Calabria di cui fanno parte a livello nazionale numerose associazioni e movimenti che statutariamente pongono al centro la difesa della famiglia.

L’iniziativa si è focalizzata sulla famiglia e sulla persona umana al centro delle politiche sociali e del percorso progettuale che deve essere intrapreso dal Forum della Calabria.

Dal confronto, alla presenza anche del presidente del Forum Claudio Venditti, sono emerse alcune tematiche a cui prestare particolare attenzione, tra questi la necessità di rendere più attuale la legge regionale sulla famiglia che andrebbe riformulata e più rispondente alle nuove esigenze dei nuclei familiari.In tal senso, l’assessore Robbe, nel ritenere l’incontro “molto rappresentativo sia per la presenza qualificata e significativa degli interlocutori sia per le tematiche discusse”, durante il suo intervento ha ricordato alcune iniziative già avviate per dare risposte alle famiglie, tra le quali quella sugli asili domiciliari, per favorire la diffusione di servizi anche nelle aree a rischio spopolamento e più lontane dai servizi, e quella sui tirocini per l’inclusione sociale.“È nostra intenzione – ha affermato ancora la Robbe –  alimentare l’impegno operativo e istituzionale ed l il confronto continuo. Alcune attività vanno implementate. Le priorità sono rivolte al sostegno alla genitorialità, all’affido come strumento temporaneo, alla lotta alla povertà, ad iniziative per favorire l’invecchiamento attivo, all’utilizzo dei tirocini di inclusione sociale e all’opportunità di prevedere nuove figure professionali con competenze specifiche in linea con la nuova domanda di servizi e assistenza all’affido e alla genitorialità.

Oggi nella nostra regione – ha dichiarato in conclusione l’esponente della Giunta Oliverio – sostenere le famiglie significa anche produrre occasioni di lavoro e offrire servizi che garantiscano stili di vita in linea con la nuova domanda di socialità, interventi per la disabilità, l’istruzione e l’inclusione”.

La larga rappresentanza calabrese del Forum delle famiglie che ha partecipato alla riunione ha ringraziato l’assessore Robbe per la forte sensibilità, l’impegno sui temi sociali ed il riconoscimento del ruolo del Forum delle Associazioni Familiari.

Il presidente regionale del Forum Claudio Venditti ha posto l’accento sul fatto che “è in famiglia che si formano i cittadini di domani. Una famiglia che funziona – ha evidenziato – è garanzia del buon funzionamento di tutte le istituzioni sociali, politiche, economiche, educative della società. La presidente Venditti – occorre prestare attenzione anche alla questione dello spopolamento, drammatica e urgente, dato che, oltre a ridurre le opportunità di servizi per le persone, comporta un impoverimento dei territori e richiede interventi mirati a sostegno della famiglia e dei giovani”.Dall’incontro è emersa la condivisione di un impegno non solo verso la famiglia quale nucleo centrale della società calabrese, ma anche verso l’individuazione di strumenti che, in modo sempre più puntuale, possano venire incontro ai bisogni familiari, genitoriali e a quelli causati da disagio e povertà. p