Sarà presentato sabato 2 marzo, alle ore 10.30, presso il Museo del Mare di Belvedere Marittimo (CS), il progetto TEMAR.

Il presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Cosenza, ing. Nello Gallo introdurrà la presentazione del progetto insieme al sindaco di Belvedere, ing. Enrico Granata.

Seguiranno le relazioni dell’ing Giacomo Martirano, della Epson Italia srl; il prof Mario Maiolo dell’Università della Calabria; il dott. Michele Cocco della Edgelab srl; il dott. Carlo Cipolloni, Regional Activity Centre for Information and Communication – UN Environmental Programme; il prof. Riccardo Guarino dell’Università di Palermo e la prof.ssa Donata Chiricò dell’Università della Calabria. 

Il progetto Temar è un progetto di ricerca finalizzato allo sviluppo e alla sperimentazione di un innovativo servizio di monitoraggio e di mitigazione del rischio naturale idrico, in particolar modo del rischio di inquinamento delle acque di balneazione. Il sistema di monitoraggio si basa sulla capacità dei satelliti di telerilevamento ottico capace di rilevare caratteristiche biochimiche e fisiche delle acque di balneazione al fine di risolvere i sempre più diffusi fenomeni di inquinamento costituiti da chiazze schiumogene di colore biancastro o brunastro che si spostano parallelamente alla linea costiera. Il problema dell’inquinamento ha impatti socio-economici molto severi sulla popolazione, inibendo molto frequentemente la fruizione dei litorali e, di conseguenza, incidendo negativamente sulle attività economiche legate al turismo. L’area di studio è confinata al Comune di Belvedere Marittimo (CS).

La partecipazione alla presentazione del progetto TEMAR è valido ai fini della formazione professionale continua CFP 3. La registrazione all’evento avverrà sul posto.