La commissione Finanze e Tesoro del Senato ha approvato l’ordine del giorno Mangialavori che impegna il governo a trovare tutte le soluzioni utili a garantire l’operatività e la permanenza delle filiali bancarie periferiche. L’odg presentato dal senatore calabrese sarà discusso la prossima settimana.

«Sono particolarmente soddisfatto per il primo via libera ottenuto in commissione. Adesso l’auspicio è che il Senato approvi al più presto il documento, affinché vengano assicurati i servizi bancari anche nelle zone meno centrali del Paese», dichiara Mangialavori.
«Negli ultimi anni – continua il parlamentare di Forza Italia –, in tutto il territorio nazionale sono state chiuse più di 6mila sedi, per una riduzione di personale superiore alle 26mila unità. Una politica di riduzione dei costi che ha provocato un drastico calo dei servizi in molte realtà del Paese e, soprattutto, del Meridione. La spending review operata dagli istituti bancari, com’è evidente, ha conseguenze dirette sulla vita dei soggetti più deboli come gli anziani – i quali, nella gran parte dei casi, non hanno la possibilità di usufruire di servizi online né di spostarsi in modo autonomo – e sul tessuto economico di tante realtà territoriali a vocazione turistica, impossibilitate a fornire servizi essenziali ai propri visitatori».

«Mi auguro – conclude Mangialavori – che l’ordine del giorno appena approvato in commissione possa ottenere il voto positivo dell’Aula e che il governo si impegni ad assicurare la presenza delle filiali nei piccoli centri».