Abbiamo toccato con mano la rabbia e la paura della gente comune, preoccupata da un futuro prossimo incerto e reso ancora più carico di fragilità dalla manovra economica del Governo”.

Giovanni Puccio, coordinatore Pd dell’area metropolitana di Reggio Calabria stamane ha partecipato insieme al capogruppo Pd al Comune di Reggio Calabria,Nino Castorina, alla segretaria provinciale Gd Reggio Calabria, Katia Tripodi, ai segretari dei circoli di Gallico, Nino Pensabene, e Catona, Antonio Costanzo, a uno degli eventi  – che si è tenuto al mercato rionale di Gallico marina -promossi dal Pd Calabria nell’ambito della mobilitazione nazionale “Mille no alla manovra delle tasse e delle bugie”.

“Abbiamo parlato con le persone e discusso con loro del lungo elenco di pasticci e guasti prodotti fin qui dal governo gialloverde, in particolare con la Legge di Bilancio che aumenta le tasse, toglie soldi ai pensionati, non sostiene giovani, famiglie e imprese ma che, in compenso, promuove condoni”.

“Quella al governo è la peggiore destra dal secondo dopoguerra – ha aggiunto Puccio – un combinato disposto di arroganza, oscurantismo, xenofobia, ostentata incompetenza e sovranismo, che sta letteralmente rubando la possibilità di un futuro di sviluppo e benessere all’Italia. Il crollo della produzione industriale è solo una delle avvisaglie della recessione economica verso cui si sta conducendo, in modo scriteriato, il Paese. Il Partito Democratico, ad ogni livello, è al lavoro per riannodare le fila delle tante e sane energie presenti nei territori, basi da cui ripartire per costruire un’alternativa sociale e politica a questo governo”.