Straordinario evento culturale all’Università Magna Graecia di Catanzaro, su iniziativa del Prof. Fulvio Gigliotti (nella foto), Ordinario di Diritto privato nella stessa Università e attualmente componente del Consiglio Superiore della Magistratura

Il prossimo 8 aprile si svolgerà, infatti, presso l’Ateneo catanzarese, il Convegno su “Legalità dell’azione amministrativa e contrasto alla corruzione”, al quale interverrà il Ministro della Giustizia, On. Avv. Alfonso Bonafede; al Convegno prenderanno anche parte, in  qualità di Relatori, altri ospiti assai qualificati, importanti protagonisti delle Istituzioni e della società civile.

In particolare, prenderanno la parola, nella I Sessione, antimeridiana (ore 9,30): il Dr. Piercamillo Davigo, Pres. Sez. Corte di Cassazione e Consigliere CSM, la Prof.ssa Ida Nicotra, componente ANAC, il Sen. Nicola Morra, Presidente della Commissione parlamentare antimafia, l’Avv. Andrea Mascherin, Presidente del Consiglio Nazionale Forense e l’Avv. Arturo Bova, Presidente della Commissione regionale anti ‘ndrangheta.

Nella sessione pomeridiana (ore 15,30) interverrano, oltre al il Ministro della Giustizia, On. Avv. Alfonso Bonafede, che aprirà la sessione: il Dr. Federico Cafiero De Raho, Procuratore Nazionale antimafia, il Dr. Marco Travaglio, Direttore del “Fatto Quotidiano”, il Cons. Vito Tenore (Corte dei conti Lombardia) e il Dr. Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro.

Il Convegno (ideato e organizzato dal Prof. Fulvio Gigliotti, che – pur se attualmente impegnato a Roma, nell’attività di componente del CSM – ha voluto fortemente l’evento presso la sua sede universitaria) è accreditato per gli studenti dell’area giuridico-economico-sociale dell’UMG e per gli studenti della SSPL (oltre che per alcune categorie professionali), ma è aperto alla più ampia partecipazione esterna di tutti i cittadini.

Al Convegno, inoltre, anche in ragione della particolare rilevanza sociale del tema trattato, e in una prospettiva di sensibilizzazione alla cultura della legalità, sono state pure invitate – su iniziativa dell’organizzatore e d’intesa con i rispettivi Dirigenti scolastici – rappresentanze di studenti degli Istituti scolastici Superiori di secondo grado della Provincia di Catanzaro.

L’evento – promosso in sinergia con “Officine della legalità” (articolazione organizzativa dell’Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali -UNSCP) e “Avviso pubblico” – rientra tra le attività del Centro di Ricerca in “Rapporti privatistici della P.A.” (già coordinato dal Prof. Fulvio Gigliotti) e della Scuola di Specializzazioni per le professioni legali di UMG.

Il Prof. Gigliotti, con una nota fatta pervenire in redazione, ha anche inteso precisare che l’evento che egli stesso ha organizzato – diversamente da quanto anticipato da alcune testate giornalistiche on line – «non costituisce un “corso di formazione per giornalisti”, ma un Convegno universitario, che coinvolge l’Ordine dei giornalisti unicamente in quanto esso è stato accreditato, tra l’altro, anche per l’Ordine dei giornalisti della Calabria. Non è, dunque», prosegue il Prof. Gigliotti, «un “corso di formazione professionale per giornalisti”, ma un’attività scientifica universitaria; il Convegno, d’altra parte, ha ricevuto altri accrediti (anche per diversi Ordini professionali forensi della Calabria) ed è principalmente riconosciuto come attività formativa, anzitutto, per gli studenti della SSPL e per gli studenti dei corsi di area giuridico-economico-sociale dell’Università di Catanzaro».